Arti e Mestieri

dal Ciclo delle Formelle del Campanile di Giotto

Galleria del Campanile presso il Museo dell'Opera del Duomo di Firenze

Quando mi sono imbattuto per la prima volta nei bassorilievi del campanile di Giotto ero nella la gipsoteca dell’Istituto Statale d’Arte di porta Romana, un luogo per me affascinante dove sono concentrate le riproduzioni in gesso delle più importanti opere scultoree di Firenze.

Studiando gli esagoni del ciclo pensato da Giotto ho potuto comprendere la Firenze del suo tempo ed apprezzare la laboriosità e la rinnovata cultura dei suoi abitanti. Durante il periodo medievale la rappresentazione delle arti e dei mestieri era legata ai cicli stagionali, secondo la teologia dell’epoca le forze superiori governano la vita e l’uomo diventa l’artefice di sé stesso attraverso l’uso del suo intelletto. Questo spirito si può trovare anche nelle parole che Dante fa pronunciare ad Ulisse nel canto XXVI dell’Inferno quando convince i suoi compagni di viaggio a superare le famose colonne d’Ercole, simbolo del confine tra noto e ignoto:

"Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza."

Ho deciso di riprodurre queste 13 opere in argento perché sono un concentrato di cultura, arte e filosofia della mia città, sono il simbolo dell’uomo che supera sé stesso. Ogni formella ha un significato speciale che ti invito a scoprire qui sotto, darla in dono, è l'augurio ad eccellere nella propria arte o mestiere.

Mauro Bandinelli Maestro Orafo

Arti e Mestieri

dal Ciclo delle Formelle del Campanile di Giotto

  • L'Arte dell'Architettura

    L'Arte dell'Architettura (3)

    Questa formella racconta dell’uomo civile e delle sue opere che tendono alla perfezione del gesto artistico, è l’immagine dell’uomo guidato dalla conoscenza, intento nel suo studio alla creazione. 

  • L'Arte della Coltivazione

    L'Arte della Coltivazione (3)

    In questa  formella è rappresentata l’invenzione dell’aratro. Attraverso il chiaro-scuro del bassorilievo, è mostrato lo sforzo comune dell’uomo e dell’animale per rendere fertile un terreno e poter godere dei frutti della natura.

  • L'Arte della Costruzione

    L'Arte della Costruzione (3)

    In questa raffigurazione vi è in primo piano un muro ed alcune figure. Il capomastro, rappresentato più grande degli operai, grazie alla propria abilità fa sì che si possa arrivare alla realizzazione dell’opera.

  • L'Arte della Caccia o equitazione

    L'Arte della Caccia o equitazione (1)

    Il Valore dell’uomo è nella conoscenza e nella capacità di gestire la materia e le cose. Quest’opera rappresenta la maestria dell’azione. L’uomo diventa tutto uno con il cavallo che lo asseconda nel movimento e nello slancio.

  • L'Arte della Geometria e dell'Aritmetica

    L'Arte della Geometria e dell'Aritmetica (3)

    In questa formella sono rappresentate le figure di Euclide e Pitagora, gli abiti ed il turbante sulla testa sono il simbolo della loro sapienza.  Sono intenti a discutere  delle somme dottrine della Geometria e dell’Aritmetica.

  • L'Arte della Legislatura

    L'Arte della Legislatura (3)

    Questa formella rappresenta in primo piano un uomo con lunghi capelli e folta barba, in questo saggio si riconosce la leggendaria figura di Foroneo, uomo che venne scelto come arbitro nella disputa per il Peloponneso fra Era e Poseidone.

  • L'Arte della Medicina

    L'Arte della Medicina (3)

    Una schiera di persone si pongono al cospetto del medico che, tramite la sua conoscenza, valuta per capire quale sia la migliore cura. L’uomo attraverso l’intelletto, riesce a trovare il mezzo per guarire i mali terreni.

     

  • L'invenzione della metallurgia

    L'invenzione della metallurgia (3)

    Quest’opera rappresenta Tubalcain, padre della metallurgia e primo fabbro della storia nella sua sua bottega circondato dei suoi strumenti di lavoro.

  • L'Arte della Musica

    L'Arte della Musica (1)

    In questa formella è raffigurato Orfeo, esso è il cantore che piega al suono della sua lira gli animali e la natura. Intorno alla sua figura si stagliano una gamma di specie animali che incantate dalla musica, elemento primordiale, si affacciano dal folto della vegetazione.

  • L'Arte della Navigazione

    L'Arte della Navigazione (1)

    Due uomini seduti su una leggera imbarcazione, riescono grazie alla loro forza e concentrazione, a dirigere la barca nella direzione da loro voluta. Quest’opera è l’allegoria dell’eterna curiosità umana a rivelare l’ignoto.

  • L'Arte della Pittura

    L'Arte della Pittura (1)

    In questa formella è raffigurato Apelle, considerato il più grande artista nel mito greco. Mentre dipinge, alle sue spalle si apre un’edicola, come a simboleggiare il fatto che l’arte crea realtà vere oltre che immaginifiche.

  • Progenitori al lavoro

    Progenitori al lavoro (3)

    Quest’opera presenta Adamo che lavora la terra da cui nascono piante rigogliose. Il messaggio trasmesso attraverso queste immagini è quello della raffigurazione della vita quotidiana in cui l’uomo, grazie alla suo impegno raccoglie i frutti del suo lavoro.

  • L’ebrezza di Noè

    L’ebrezza di Noè (3)

    Questa riproduzione raffigura Noè steso per terra, con a fianco una botte. È sovrastato da una rigogliosa vigna e sopito per il vino sorseggiato.